La comunicazione: dalla réclame alla web reputation

Tutti sono d’accordo che la comunicazione è fondamenta, sia nella sfera privata che in quella pubblica e commerciale.

Ogni aspetto della nostra vita è circondato dalla comunicazione.

Per questo motivo mi sento di dire:

Comunicare è bene, comunicare bene è meglio!

In questo articolo voglio parlare di come si è evoluta la comunicazione del marketing, da quello tradizionale (analogico, possiamo dire) a quello digitale.

I punti cruciali di questo cambiamento epocale? Andiamo per punti:

  • Da fruitore passivo, l’utente è diventato attivo. Il consumo sul web è quindi un’occasione di condivisione di stili di vita, modi di pensare e di interazioni interpersonali.  Tutto, o quasi, ruota attorno all’idea di identità digitale
  • Le imprese – quelle lungimiranti e intelligenti, s’intende – non fanno leva sul concetto di vendita e basta, fine a sé stessa. Utile solo per incassare.  C’è una nuova dimensione, direi civica, in cui si punta all’attenzione delle esigenze delle persone. Non più consumatori (che brutta parola!). È importate saper individuare e comprendere le cause sociali.

Con “cause sociale” voglio sottolineare il processo che porta ai più giovani, proprio loro che non voglio consumare alcunché. Voglio appartenere e comunicare l’appartenenza a qualcosa ed identificarsi in qualcosa. Loro acquistano e vogliono un’esperienza di vita.

  • Coinvolgere sempre di più il consumatore: da qui sono partite le famose strategie di inbound marketing. In questo caso è l’utente che cerca l’azienda e non il contrario, come accadeva prima del web a portata di tutti.  L’esigenza delle aziende adesso è quella di personalizzare sempre più e renderla su misura.
  • Nasce e cresce sempre di più l’esigenza di capire cosa pensa la gente, cosa desidera e come si avvicina e connette con il brand.

Tre asset fondamentali nella comunicazione di oggi

  1. Creare e mantenere un dialogo costante con l’utente
  2. Non creare gerarchie. Chi si tratti di multinazionali, piccole imprese o professionisti… Bisogna porsi sullo stesso piano dell’utente
  3. Non smettere mai di aggiornarsi e fare ricerca

Dall’Outbound all’Inbound Marketing

Ai nostri giorni è fondamentale costruire una relazione tra il brand e il l’utente

L’azienda deve avere in mente come punto centrale le persone, è necessario avere un approccio sempre più coinvolgente, globale ed olistico.

I media contemporanei e canali social

WEB_REPUTATION

Tutte le imprese pubbliche e private, le associazioni, i liberi professionisti devono tener conto di tutti i media odierne. Successivamente, devono saper individuare quali sono migliori per loro.

È importante differenziare la comunicazione e seguire le azioni e le volontà delle persone. Oggi il web è lo strumento ideale per riuscire ad ascoltare l’utente.

Please follow and like us: