I vantaggi di avere un calendario editoriale per i social

Ci sono tre step che possono davvero aiutarti nella creazione del calendario editoriale dei canal social

Il calendario delle pubblicazioni social media innanzitutto ti serve per risparmiare tempo ed essere più efficiente. In più otterrai risultati migliori.

Se non l’hai mai fatto e per la prima volta pensi di realizzarlo sono [quasi] sicura che non saprai dove metter mano.

Bene, non preoccuparti… Ci sono passata anche io! Per facilitarti il percorso puoi iniziare con questi semplici 3 passaggi. In maniera molto semplice riuscirai a progettare e pianificare l’elenco dei contenuti social da pubblicare.

1° passaggio: scegli le piattaforme da usare

piattaforme-social

Ti faccio un esempio: quando scegli di andare al cinema decidi prima quale film andrai a vedere, giusto?! Ecco, anche per i social la cosa è pressoché uguale: devi essere sicuro delle piattaforme che andrai ad usere.

Devi prima fare un’analisi e una valutazione, solo in questo modo sarai in grado di capire quali sono le piattaforme migliori per il tuo pubblico.

Ad oggi le piattaforme a disposizione sono tante ma quelle più usate ed importanti sono: Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn. Ognuno di questi social ha delle caratteristiche ben precise. Lo scopo è quello di trovare la rete perfetta per la tua azienda/brand e per il tuo pubblico. Ricordati che questi sono strumenti in cui i tuoi contenuti mostrano e comunicano la tua personalità.

Il Pew Research Center ogni anno pubblica il risultato sull’uso dei social network da parte degli utenti su base demografica. Potresti usare questi numeri per capire quale social è migliore per te e da lì impostare il tuo calendario per le pubblicazioni.

Facebook

È in assoluto il più grande social network, quello che attrae di più le persone. Solo negli USA è usato da circa il 68% degli adulti. Sempre di più viene usato per fare business grazie ai tanti strumenti pubblicitari (Fb Ads) a disposizione. Se ben usati, sono davvero efficaci.

Twitter

Twitter è usato come strumento di scambio rapido e veloce di idee ed informazioni. Il limite dei caratteri è passato dai 140 ai 280 ma, nonostante questo cambiamento, è un social dedicato ai contenuti brevi e diretti. Possiamo dire che si tratta un social network da realtime.

Su Twitter gli hashtag sono davvero utili per farsi trovare ed essere scoperti su. Certo, attenzione a non abusarne! Devi mantenere una conversazione lineare e comprensibile.

Instagram

Instagram è il social network dei più giovani: si calcola che la maggior parte degli utenti hanno un’età compresa tra i 18 e i 24 anni. Il più delle volte viene usato per connettersi con altre persone e per creare un senso di appartenenza. Questo è il social dove immagini e video valgono di più.

Usa Instagram per far scoprire agli altri il tuo estro creativo, mostra i tuoi prodotti e/o servizio attraverso un forte impatto visivo .

LinkedIn

LinkedIn in genere viene usato da utenti con un grado di istruzione alta e con un reddito superiore alla media della popolazione di uno Stato. Infatti, il 50% dei laureati utilizza LinkedIn. Ti suggerisco di usare questo social per dei contenuti business. I testi professionali e lunghi sono premiati su LinkedIn. Devi porre l’attenzione alla tua carriera e alla tua conoscenza lavorativa del tuo settore.

2° passaggio: progettazione del contenuto

calendario-social-media

Dopo aver capito quali sono i social network che fanno a caso tuo, arriva il momento di “sapere” cosa pubblicare.

Un buon contenuto otterrà sempre una reazione da parte degli utenti dall’altra parte dello schermo. Qui devi scoprire come ispirare, coinvolgere e/o informare il tuo pubblico.

Anche in questo caso usa la prudenza, ti consiglio di non esagerare con i contenuti promozionali, il rischio che correrai è quello di far scappare le persone.

Ti ho preparato una piccola lista di suggerimenti da usare per i vari tipi di contenuti. Sentiti libero di aggiungerli al tuo calendario editoriale social media.

Suggerimenti e idee per avere risultati migliori:

  • Citazione del giorno
  • Fai delle domande al tuo pubblico e chiedi loro di condividere un’esperienza
  • Celebra una vacanza o “una giornata” con un post
  • Sii creativo con le tue immagini di Instagram
  • Posta dei contenuti che suscitano una reale reazione del tuo pubblico
  • Mostra e parla degli eventi organizzati dalla tua azienda
  • Narra dei tuoi progetti in corso
  • Scrivi delle tendenze nel tuo settore
  • Condividi i link dei tuoi post presenti sul blog o altrove

Tra le cose più importanti da tenere a mente: trovare e mantenere un equilibrio tra contenuti “evergreen” e quelli istantanei.

Crea una lista della tipologia di contenuti che intendi pubblicare nelle tue reti. Se non hai trovato la giusta ispirazione… Chiedi in giro.

Inizia a sviluppare un elenco delle tue future pubblicazioni. Poi usare un semplice foglio di calcolo (ad esempio Excel) per programmarli facilmente in un’unico momento. Pensa agli obiettivi da raggiungere e sul come arrivarci.

3° Passaggio: creazione del calendario editoriale per i social network

Ora che sai dove e cosa pubblicare, puoi andare all’ultimo passaggio: pianificare i tuoi contenuti!

Da qui in poi inizia la vera ricerca! L’obiettivo è quello di capire quale sia il momento migliore per pubblicare sui tuoi account e sapere quali contenuti mostrare in determinati momenti.

Comincia a stabilire il numero fisso di pubblicazione sui vari profili social. Il numero può variare da una piattaforma all’altra e nel corso del tempo. Lo ripeto: devi comprendere cosa vuole vedere il tuo pubblico specifico e di cosa ha bisogno.

Poniti, infine, queste domande:

  • Il pubblico è davvero coinvolto sui miei social network?
  • Quali messaggi scrivere per rispondere al meglio ai miei utenti?
  • Quali sono i miei obiettivi?
  • Quanto tempo trascorre il mio pubblico sui canali social?

Ci siamo passati tutti quindi non aver timore di provare, sbagliare e poi… Centrare gli obiettivi. Imposta vari calendari all’inizio, misura i risultati e infine determina quello migliore.

Please follow and like us:
error